Università degli Studi di Pavia

Dipartimento di Studi Umanistici

HomeDipartimentoDocenti › Benzoni Pietro

Benzoni Pietro

Qualifica:
Professore associato
Ricevimento:
Ricevimento: su appuntamento, da concordare per e-mail
E-mail:
ptr.benzoni (at) gmail.com
Telefono:
0382 984493
Dipartimento:
Dipartimento di Studi Umanistici - Sez. di Scienza della Letteratura e dell'Arte Medievale e Moderna

Elenco corsi

2017/2018
Laboratorio di scrittura
2017/2018
Linguistica italiana (la lingua dei personaggi)
2017/2018
Linguistica italiana –a
2017/2018
Linguistica italiana –a (II parte)
2017/2018
Linguistica italiana –b

+ Altri anni accademici

2016/2017
Laboratorio di scrittura
2016/2017
Linguistica italiana - b
2016/2017
Linguistica italiana c.p. (curriculum scritture pe [...]
2016/2017
Linguistica italiana –a
2016/2017
Linguistica italiana –a (II parte)
2015/2016
Linguistica italiana (La lingua dei personaggi)

Elenco appelli e prove

Per visualizzare l'elenco degli appelli, andare alla pagina dedicata.

Curriculum

Pietro Benzoni (Venezia 1972) è professore associato confermato di Linguistica italiana e insegna all’università di Pavia dal 2016.

Altri incarichi istituzionali. Coordina il dottorato in Scienze del testo letterario e musicale, è membro del comitato tecnico-scientifico del “Centro Studi per la Tradizione manoscritta di Autori moderni e contemporanei” e del “Centro Linguistico d’Ateneo” dell’università di Pavia. Socio dell’ASLI, è membro del comitato direttivo della collana «Destini incrociati» (Peter Lang) e del comitato scientifico delle riviste specialistiche «Stilistica e metrica italiana» e «Autografo» (entrambe di fascia A).
Formazione ed esperienze d’insegnamento. Dottore di ricerca in Teoria e analisi del testo (XIV° ciclo), si è formato a Padova sotto la guida di Pier Vincenzo Mengaldo. Ha insegnato nella scuola pubblica (2001-2005), è stato docente a contratto nelle università di Venezia e Udine (2004-2005), lettore d’italiano con incarichi d’insegnamento all’università di Liegi (2005-2010) e docente di Linguistica italiana all’università di Bruxelles (2010-2015).

Temi di ricerca

 

  • Stilistica e storia della lingua letteraria.
  • Teoria e analisi del testo.
  • Lingua e stile della poesia e della narrativa novecentesca.
  • Versioni d’autore e forme della traduzione letteraria nel Novecento.
  • L’italiano al cinema: caratterizzazione linguistica dei personaggi e questioni di doppiaggio.
Tra gli autori italiani studiati: Raffaello Baldini, Achille Campanile, Giorgio Caproni, Gabriele d’Annunzio, Beppe Fenoglio, Giorgio Orelli, Fabio Pusterla, Giovanni Raboni, Camillo Sbarbaro, Scipio Slataper, Federigo Tozzi e Andrea Zanzotto.

 

Pubblicazioni

 2017

  • Le forme dell’analisi testuale, a cura di P. Benzoni e D. Vanden Berghe, Cesati, Firenze, c.s.
  • «Di tutto resta un poco». Note su lingua e stile di Tabucchi critico, in Th. Rimini (a c. di)., Tabucchi postumo. Da «Per Isabel» all’archivio Tabucchi della Bibliothèque nationale de France, Peter Lang, Bruxelles, 2017, pp. 119-134.
  • Irredentismo adriatico e miti risorgimentali. Il caso di Scipio Slataper, in C. Gigante (a c. di), Rappresentazione e memoria. La «quarta» guerra d’indipendenza, Cesati, Firenze, 2017, pp. 51-66.
  • Giorgio Bassani. Lo stile di una testimonianza, in A. Dolfi (a c. di), Gli intellettuali/scrittori ebrei e il dovere della testimonianza, Firenze University Press, Firenze, 2017, pp. 501-518.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 17, 2017, pp. 443, 452-453 e 460-463.
 
2016
  • I racconti di Giorgio Caproni. Note su lingua, stile e forme della narrazione, «Stilistica e metrica italiana», 16, 2016, pp. 373-402.
  • Su Raboni traduttore di Proust, in A. Girardi, A. Soldani e A. Zangrandi (a c. di), Questo e altro. Giovanni Raboni dieci anni dopo (2004-2014), Quodlibet, Macerata, 2016, pp. 291-320.
  • Le biblioteche di Federigo Tozzi, in A. Dolfi (a c. di), Biblioteche reali e immaginarie. Tracce di luoghi e letture, Firenze University Press, Firenze, 2016, pp. 307-324.
  • Scorciature ed ellissi di Raffaello Baldini, in A. Barbieri e E. Gregori (a c. di), Latenza. Preterizioni, reticenze e silenzi del testo, Esedra, Padova, («Quaderni del circolo filologico e linguistico padovano»), 2016, pp. 351-364.
  • I silenzi di Tozzi, in G. Mattarucco, M. Quaglino, C. Riccardi e S. Tamiozzo Goldmann (a c. di), La scatola a sorpresa. Studi e poesie per Maria Antonietta Grignani, Cesati, Firenze, 2016, pp. 47-57.
  • «Ferragosto» di Beppe Fenoglio, in A. Afribo, S. Bozzola e A. Soldani (a c. di), Le occasioni del testo. Studi in onore di Pier Vincenzo Mengaldo per i suoi ottant’anni, CLEUP, Padova, 2016, pp. 255-82.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 16, 2016, pp. 443, 452-53 e 460-63.
 
2015
  • Bourdonnements, moideurs et cristallinités. Notes sur Zanzotto critique, «Nu(e)», 2015, 58, pp. 153-163.
  • Luci sul retroscena. «La cumédia» di Raffaello Baldini, «Versants», 2015, 62/2 (fascicolo italiano), pp. 173-189.
  • La lingua del conflitto. Evoluzioni e derive del discorso polemico nella comunicazione politica dell’Italia contemporanea (1994-2014), «Incontri. Rivista europea di studi italiani», 30/1, 2015, pp. 146-47.
(URL: www.rivista-incontri.nl/articles/abstract/10.18352/incontri.10074/).
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 15, 2015, pp. 347, 353-54 e 357.
 
2014
  • Giorgio Orelli [Profilo critico, saggio d’analisi, scelta antologica e bibliografia], in G. Giudicetti e C. Maeder (a c. di), Poeti della Svizzera italiana, L’Ora d’oro, Poschiavo (Svizzera), 2014, pp. 91-121.
  • Sullo stile dell’onorevole Sciascia, in «Todomodo. Rivista internazionale di studi sciasciani», 4, 2014, pp. 115-26.
  • «L’armonia del mondo» di Leo Spitzer, in L. Curreri (a c. di), L'Europa vista da Istanbul. «Mimesis» (1946) e la ricostruzione intellettuale di Auerbach e dintorni, Sossella Editore, Roma, 2014, pp. 65-70.
  • Caproni traduttore di Céline: la versione di “Mort à crédit”,in Caproni poeta europeo, a c. di Elisa Bricco, S. Marco dei Giustiniani, Genova, 2014, pp. 39-66.
  • Le traduzioni di Giorgio Caproni. Appendice bibliografica, in Caproni poeta europeo, a c. di Elisa Bricco, S. Marco dei Giustiniani, Genova, 2014, pp. 135-37.
  • La canzone di Petrarca e il senso della forma [su M. Praloran, La canzone di Petrarca. Orchestrazione formale e percorsi argomentativi, a c. di A. Soldani, Roma-Padova, Antenore, 2013], in «Incontri. Rivista europea di studi italiani», 29/1, 2014, pp. 119-122.
    (URL: www.rivista-incontri.nl/articles/abstract/10.18352/incontri.9775/ ).
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 14, 2014, pp. 235-36, 250 e 258.
 
2013
  • «Gli egoisti» di Federigo Tozzi. Appunti per una rilettura, «Stilistica e metrica italiana», 13, 2013, (numero speciale In memoria di Marco Praloran), pp. 265-287.
  • Brusii, umidori e cristallinità. Note su Zanzotto critico, in A. Dolfi (a c. di), La saggistica degli scrittori, Bulzoni, Roma, 2012, pp. 375-394.
  • Appunti linguistici e formali sulle prose di Silvio Guarnieri, in AA.VV., Silvio Guarnieri. Le idee e l’opera. Atti del convegno di studi. Feltre 8-9 ottobre 2010, Manni, Lecce, 2013, pp. 73-92.
 
2012
  • Federigo Tozzi e le forme della discontinuità, a cura di P. Benzoni, «Interval(le)s», 6, 2012 (volume in open access; cfr. il sito del CIPA: http://labos.ulg.ac.be/cipa/n-6-federigo-tozzi-e-le-forme-della-discontinuita/). 
  • «Certo d’un merlo il nero» di Giorgio Orelli, «Per leggere», 22, 2012, pp. 71-82.
  • Una discontinuità che non dà tregua: «Gli egoisti» di Federigo Tozzi, in P. Benzoni (a c. di), Tozzi e le forme della discontinuità, «Interval(le)s», 6, 2012, pp. 29-47(cfr. www.cipa.ulg.ac.be/intervalles6/benzoni.pdf).
  • L’umorismo debordante di Achille Campanile. Spunti per una fenomenologia del comico fuori posto, in G. Giudicetti, C. Maeder e A. Mélan (a c. di), Dalla tragedia al giallo. Comico fuori posto e comico volontario, Peter Lang, Bruxelles, 2012, pp. 181-202.
  • L’immacolato D’Annunzio. Versilia, settembre 1906, in S. Luzzatto - G. Pedullà (a c. di), Atlante della letteratura italiana, vol. III, Dal Romanticismo a oggi, a c. di D. Scarpa, Einaudi, Torino, 2012, pp. 380-387.
  • Dal Belgio: nel cuore frammentato dell’Europa disunita, in L. Venturelli (a c. di), O la borsa o la pace? Tra crisi, rivoluzioni, attese. Annuario geopolitico della pace 2011, Altraeconomia Edizioni, Milano, 2012, pp. 205-213.
  • Levitas versus Gravitas: forme della leggerezza a contrasto, in L. Curreri e P. Lagazzi (a c. di), La leggerezza: modes d’emploi, Nerosubianco («Le bandiere»), Cuneo, 2012, pp. 91-107.
  • Recensione a C. Dossi, Note azzurre, a c. di D. Isella, con un saggio di N. Reverdini, Milano, Adelphi, 2010, in «OBLIO», 8, 2012, pp. 169-171.(URL: www.progettoblio.com/scheda.asp?id=728 ).
·      Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 12, 2012, pp. 313 e 315.
 
2011
  • La retorica dissimulata. Le strategie iterative di Raffaello Baldini, in G. Peron e A. Andreose (a c. di), Anaphora. Forme della ripetizione, Esedra, Padova («Quaderni del circolo filologico e linguistico padovano», v. 22), 2011, pp. 293-306.
  • Tendente al nero. Voci e derive neofasciste al tempo della politica pop,in L. Curreri e F. Foni(a c. di), Fascismo senza fascismo? Indovini e revenants nella cultura popolare italiana (1899-1919 e 1989-2009), Nerosubianco, Cuneo, 2011, pp. 58-72.
  • Recensione a G. Caproni, Racconti scritti per forza, a c. di A. Dei, Milano, Garzanti 2008, in «OBLIO», 4, 2011, pp. 112-114. (URL: www.progettoblio.com/scheda.asp?id=414 )
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 11, 2011, pp. 317-318 e 320-322.
 
2010
  • Traduire les effets de rupture: le style de Céline en italien, in C. Pagnoulle (a c. di), Traduire la diversité, Colloque international (6-8 mai 2010), Université de Liège, 2010, pp. 1-23 (URL: www.l3.ulg.ac.be/colloquetraduction2010/textes.html).
  • «Gli ultimi filibustieri». Una chiusura eroicomica per il «Ciclo dei Corsari», in L. Curreri e F. Foni(a c. di), Un po’ prima della fine? Ultimi romanzi di Salgari tra novità e ripetizione (1908-1915), Sossella, Roma, 2009, pp. 38-48.
 
2009
·      Per uno studio della metrica da Baudelaire. Una panoramica e qualche appunto sul «Viaggio» di Caproni e Raboni, in A. Soldani (a c. di), Metrica italiana e discipline letterarie, Firenze, Sismel- Edizioni del Galluzzo, «Stilistica e metrica italiana», 9, 2009 (numero speciale), pp. 385-423.
  • Identità definite per contrasto. Immagini del personaggio D’Annunzio e rappresentazioni dell’io in alcuni poeti del Novecento, in L. Curreri (a c. di), D’Annunzio come personaggio nell’immaginario italiano ed europeo (1938-2008), P.I.E. Peter Lang («Destini incrociati»), Bern-Bruxelles, 2009, pp. 257-290.
  • Un modo attutito di esistere. Note su Sbarbaro traduttore dal francese, in D. Ferreri(a c. di), Camillo Sbarbaro in versi e in prosa, Convegno nazionale di studi (Spotorno, 14-15 dicembre 2007), S. Marco dei Giustiniani, Genova, 2009, pp. 213-241.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 9, 2009, pp. 437 e 444-445.
 
2008
  • Presenze sbarbariane in Caproni (e altre osservazioni stilistiche), «Stilistica e metrica italiana», 8, 2008, pp. 287-323.
  • Tecniche emulative di Fabio Pusterla, in A. Andreose e G. Peron (a c. di), Contrafactum. Copia, imitazione, falso, Esedra, Padova, 2008, («Quaderni del circolo filologico e linguistico padovano», v. 20), pp. 539-550.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 8, 2008, p. 372.
 
2007
  • Sbarbaro traduttore di Maupassant, in “Gli allievi padovani” (a c. di), Studi in onore di Pier Vincenzo Mengaldo per i suoi settant’anni, Sismel - Edizioni del Galluzzo, Firenze, 2007, pp. 1383-1410.
  • L’inceppo e l’affondo. Oralità e figure di ripetizione in Raffaello Baldini, «Strumenti critici», 113, 1/2007, pp. 90-104.
  • Tre pastiches montaliani di Fabio Pusterla, «Per leggere», 12, 2007, pp. 5-16.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 7, 2007, p. 372.
 
2006
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 6, 2006, pp. 286-87 e 305.
 
2005
  • Le smorfie del ghiaccio che si sgretola. Il montalismo di Fabio Pusterla, «Stilistica e metrica italiana», 5, 2005, pp. 267-307.
  • Il senso della fine nel «Robinson Crusoe» di Daniel Defoe, «Strumenti critici», 107, 1/2005, pp. 101-26.
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 5, 2005, pp. 239-240.
 
2004
  • Chiuse poetiche e senso della fine. Spunti per una tipologia, «Quaderns d’Italià», 8/9, 2003/04, pp. 223-48
    (URL www.raco.cat/index.php/QuadernsItalia/article/view/26284/26118)
  • Intervista a Raffaello Baldini, in Gli scrittori e la norma, a c. di P. dal Bon e C. Gavagnin, «Quaderns d’Italià», 8/9, 2003/04, pp. 198-199.
  • Recensioni e segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 4, 2004, pp. 243-247 e 251-252.
 
2003
  • «La Parure» di Maupassant. Strategie conclusive ed echi flaubertiani, «Strumenti critici», 103, 3/2003, pp. 417-438.
  • Percorsi di Raffaello Baldini, in G. Bellosi e M. Ricci (a c. di), Lei capisce il dialetto? Raffaello Baldini fra poesia e teatro, Longo Editore, Ravenna, 2003, pp. 118-59.
  • Recensioni e segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 3, 2003, pp. 316-320. e 364-365.
 
2002
  • Segnalazioni in «Stilistica e metrica italiana», 2, 2002, pp. 318-319. e 333-334.
 
2001
  • La fine nei testi letterari. Chiuse, strategie conclusive e forme del compiuto,Tesi di dottorato in Teoria e analisi del testo, Università degli Studi di Bergamo, 2001.
 
2000
  • Da Céline a Caproni. La versione italiana di «Mort à crédit», Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, Venezia, 2000.
  • «E andè drétt u n s va invéll». Percorsi di Raffaello Baldini, «Studi novecenteschi», XXVII, 59, 2000, pp. 7-57.
 
Traduzioni
Dal francese all’italiano
  • Roger Frison-Roche - Fabien Colonel, Monte Bianco eterno, tr. de P. Benzoni, Rizzoli, Milano, 2002, pp. 180.
  • Yue Dai Yun - Anne Sauvegnargues, La Natura, tr. de P. Benzoni, Servitium editrice, Sotto il Monte (BG), 2000, pp. 142.
  • Colette Nys-Mazure, Celebrazione del quotidiano, tr. de P. Benzoni, Servitium editrice, Sotto il Monte (BG), 1999, pp. 180.
Dall’italiano al francese
  • Federigo Tozzi, Un idiot, L’amour, La cabane [tre novelle inedite in francese],traduit de l’italien par P. Benzoni et W. Burguet, in Tozzi e le forme della discontinuità, cit., pp. 293-312. Traduzioni accessibili on line; URL:
labos.ulg.ac.be/cipa/wp-content/uploads/sites/22/2015/07/appendice1.pdf; labos.ulg.ac.be/cipa/wp-content/uploads/sites/22/2015/07/appendice2.pdf; labos.ulg.ac.be/cipa/wp-content/uploads/sites/22/2015/07/appendice3.pdf  
 

Dipartimento di Studi Umanistici

Università degli Studi di Pavia
Segreteria amministrativa: Piazza Botta, 6 - 27100 Pavia
Segreteria didattica: Corso Strada Nuova, 65 - 27100 Pavia
Sezioni del Dipartimento
Email: webmaster.lettere (at) unipv.it